OFFICINE GAUDINO S.p.A.

P.IVA: 01224430023

Via XXV Aprile 16 - 13836 COSSATO (BI) - ITALIA

© Officine Gaudino S.p.A.  -  Created by V.Z.

LinkedIn-Logo.png

Divisione Filatoi

 

  • F6K03
    Filatoi per la Filatura  Cardata Gamma Titoli NM 1 - 10

 

Filatoio adatto per filare lana, acrilico e mischie nei titoli grossi. Sistema di stiro sotto falsa torsione con ago ad elica e regolabile a mezzo motore comandato da inverter. Lo stoppino viene stirato in una zona di stiro verticale e l'introduzione dello stoppino nel dispositivo di falsa torsione viene assicurata da un sistema di soffiaggio detto "Compressfil".

Ogni stoppino è opportunamente separato a mezzo alette di separazione. Le cilindraie sono di grosso diametro, in acciaio speciale, temperate, rettificate, lucidate, trattate e sono montate su cuscinetti a rulli. I bracci pendolari sono a pressione e permettono lo stiro di fibre lunghe fino a 1.3 (30%) con buona regolarità del filato. E' previsto un movimento automatico va e vien dello stoppino, per ridurre il consumo della superficie dei manicotti di pressione; dispositivo detto "Pneumafil" per l'aspirazione automatica dei fili rotti all'uscita del campo di stiro.

 

I cilindri cannellieri sono opportunamente sagomati e la loro velocità rispetto alla cilindraia di stiro è regolabile a mezzo motore comandato da Inverter. E' prevista l'applicazione di speciali guidastoppini tra i cilindri cannellieri e le cilindraie di alimentazione.

 

(1) Il dispositivo di levata automatica delle spole, localizzato sopra il filatoio, è composto da una barra con pinze di presa pneumatiche che si muove verticalmente, nastri con pioli che si muovono in avanti od indietro per il centraggio dei pioli con le pinze, un dispositivo alza spole munito di ghiere tagliafilo. Tutti i movimenti sono meccanici.
La levata automatica prevede un caricamento dei tubetti in due versioni: con caricatore automatico dei tubetti (magazzino di stoccaggio dei tubetti a terra, posizione su nastro sopra alla macchina) e con collegamento a roccatrice automatica.

(2) Il dispositivo di cambio automatico delle cannelle è composto da un elevatore delle cannelle, un sistema di trasporto delle stesse lungo il filatoio, una barra con mezzi di pinzatura degli stoppini delle nuove cannelle (questi mezzi di pinzatura contengono un ugello che fornisce l'aria compressa per la giunzione degli stoppini), un sistema di leverismi che trasporta le nuove cannelle e scarica le vecchie nel retro del filatoio, un sistema di rottura degli stoppini della cannella in esaurimento ed un sistema di trasporto delle cannelle esaurite, con scarico delle stesse a bordo macchina.

(3) E' prevista la fornitura di un dispositivo di pulizia delle spire di sottoincanno in aspirazione "Mouse" che viene attivato automaticamente durante ogni fusata.

  • FST03
    Filatoi  per la Filatura  Cardata per Gamma Titoli NM 8 - 36

 

Filatoio adatto per filare qualsiasi tipo di materiale: lana e sue mischie, cashmere, angora, pelo di cammello, seta, tecnofibre, cotone, rigenerati e fibre di qualsiasi lunghezza nei titoli medi, fini e finissimi. Disponendo di due stiri abbinati e differenti permette di ottenere con qualsiasi materiale il massimo stiro con ottime caratteristiche di regolarità, resistenza, elasticità e potere coprente.

È il solo filatoio esistente con campo di stiro che possa eguagliare il selfacting per prestazioni di stiro e qualità anche con mescole di fibre molto corte, e migliorarne la produttività e flessibilità, minore richiesta di mano d'opera, ottenendo una confezione di peso maggiore.Lo stiro è diviso in due zone indipendenti tra loro. La prima zona, avente una lunghezza di 470 mm, è dotata di uno speciale dispositivo di falsa torsione su sfere che per la sua concezione particolare può imprimere la falsa torsione sia ai titoli molto grossi che molto fini, sia agli stoppini fiammati che bottonati. 

 

Durante la sua rotazione imprime allo stoppino sotto stiro delle vibrazioni che,facilitando lo stiro, ne aumentano la possibilità e migliorano la qualità del filato. La seconda zona o laminatoio è formata da due cilindri (alimentazione e stiro) e da un cilindro intermedio di controllo. Aderente a questo cilindro di controllo di grande diametro ruota un tappeto di stiro comandato dal cilindro stesso a mezzo di un cilindretto di pressione in gomma. Il tappeto di stiro è sopportato da una gabbietta la cui forma è stata studiata in modo da ridurre al minimo la distanza tra il punto di uscita dello stoppino dal tappeto stesso ed il punto di pinzatura del cilindro di stiro, in modo da ottenere stiri elevati e filati ottimi anche con materiali scadenti composti da fibre molto corte ed eterogenee.

Tutte le cilindraie dei due campi di stiro sono in acciaio, temperate e rettificate e sopportate da cuscinetti a rulli con opportuni ingrassatori.

I filatoi tipo FSTO3 sono forniti nella sola versione a fronte semplice, destro o sinistro a richiesta.

Inoltre il filatoio può essere fornito di una gamma completa di dispositivi opzionali, quali l'elevatore e trasportatore delle cannelle piene e di quelle esaurite, il dispositivo di cambio automatico delle cannelle con giunzione degli stoppini ad aria, il dispositivo di levata automatica delle spole con la versione in collegamento diretto con roccatrice automatica o con caricatore automatico dei tubetti, il dispositivo di pulizia automatica delle spire di sottoincanno, sensori di rilevamento dei fili rotti e computerizzazione centralizzata con elaborazione dei vari dati provenienti dal filatoio in lavorazione.

 

(1) A richiesta può essere fornito questo dispositivo che prevede un caricatore dei tubetti vuoti a livello pavimento, lo scaricamento delle spole in cassoni di raccolta a bordo macchina, nastri metallici di trasporto, pinze in gomma ad espansione pneumatica per la presa delle spole piene e dei tubetti vuoti.

Nel caso di filati grossi ad elevate torsioni e resistenza, é possibile fornire anche il dispositivo alzaspole a doppia ghiera per il taglio del filo prima della presa delle pinze.

L'intero dispositivo della levata automatica, può avere due modalità: a vite senza fine localizzato sopra il filatoio, è composto da una barra con pinze di presa pneumatiche che si muove verticalmente, nastri con pioli che si muovono in avanti od indietro per il centraggio dei pioli con le pinze, un dispositivo alza spole munito di ghiere tagliafilo, prevede inoltre un caricamento dei tubetti in due versioni: con caricatore automatico dei tubetti (magazzino di stoccaggio dei tubetti a terra, posizione su nastro sopra alla macchina) e con collegamento a roccatrice automatica; a pantografo, é nascosto e localizzato sotto il filatoio, ed il corridoio rialzato necessario per portare l'operatore allo stesso livello in cui sarebbe con la macchina mànuale, é parte integrante della fornitura della levata automatica.

(2) Il dispositivo di cambio automatico delle cannelle è composto da un elevatore delle cannelle, un sistema di trasporto delle stesse lungo il filatoio, una barra con mezzi di pinzatura degli stoppini delle nuove cannelle (questi mezzi di pinzatura contengono un ugello che fornisce l'aria compressa per la giunzione degli stoppini), un sistema di leverismi che trasporta le nuove cannelle e scarica le vecchie nel retro del filatoio, un sistema di rottura degli stoppini della cannella in esaurimento ed un sistema di trasporto delle cannelle esaurite, con scarico delle stesse a bordo macchina.

 

(3) E' prevista la fornitura di un dispositivo di pulizia delle spire di sottoincanno in aspirazione "Mouse" che viene attivato automaticamente durante ogni fusata.

 

  • FPK03/8C
    Filatoi  per la Filatura  Semipettinata Alimentati da Vasi

 

II modello "FPK03" per la filatura semipettinata è l'ultimo modello uscito, e raccoglie tutti i punti tecnologicamente più innovativi del nuovo secolo.

Tale modello è fornito con doppio campo di stiro, a semplice fronte, con alimentazione da vasi; la testata di comando è comandata elettronicamente (motore principale comandato da inverter e motori di comando delle cilindraie e del banco porta anelli di tipo brushless) e la stessa viene fornita con tutti i motori precablati su uno chassis unico contenente anche il quadro elettrico. Avendo comandi elettronici è possibile fornire un software per il dispositivo fiammatore (filati fantasia). Lo stiro è di tipo aperto ed è composto da sette o otto linee di cilindraie. La posizione della cilindraia di alimentazione può essere movimentata anche durante il funzionamento della macchina, per aggiustare la lunghezza del primo campo di stiro a seconda del taglio delle fibre in lavorazione (dispositivo Quick-Setting). 

 

II primo campo di stiro è fornito di una linea di cilindretti morbidi di controllo (ModelloFPK03/7C) oppure di 2 linee (Modello FPK03/8C), mentre il secondo campo di stiro ne è fornito di tre linee. Le cilindraie di alimentazione e di uscita hanno un diametro di 45 mm e la cilindraia intermedia di 51 mm.

 

(1) Il modello "FPKO3" nella versione con tubetto di altezza fino a 360 mm ha la levata automatica localizzata sotto i fusi, di tipo a pantografo. Per mantenere una buona ergonomia per l'operatore, il filatoio con questo tipo di levata automatica viene fornito con una pedana rialzata da posizionare tra i fronti di due filatoi. Nel caso di un filatoio singolo la pedana rialzata ha una ringhiera di sicurezza lungo il lato libero.

II modello "FPK03" nella versione con tubetto di altezza oltre i 360 mm ha la levata automatica localizzata sopra il filatoio. La barra delle pinze di presa di tipo pneumatico viene movimentata in modo verticale tramite vite senza fine collegate alla struttura del filatoio. Il nastro delle spole e dei tubetti oltre a muoversi lungo il filatoio, vengono posizionati sotto le pinze in dentro ed in fuori tramite pistoni comandati meccanicamente.

(2) E' prevista la fornitura di un dispositivo di pulizia delle spire di sottoincanno in aspirazione "Mouse" che viene attivato automaticamente durante ogni fusata.

  • FPT03
    Filatoi  per la Filatura  Semipettinata Alimentati da Stoppino

 

II filatoio modello "FPT03" è un filatoio da semipettinato a doppio fronte ed a semplice campo di stiro con tre linee di cilindraie e doppia cinghietta di stiro. Il braccio pendolare è di tipo meccanico simile a quello usato per la filatura pettinata e permette una alimentazione di due stoppini per fuso, per cui è prevista la rastrelliera con un portabobine per ogni fuso. 

Il campo di stiro è stato studiato per andamenti di filatura fino a 45 metri al minuto, per cui le cilindraie di alimentazione e stiro hanno un diametro esterno di 45 mm, e quelle di comando delle cinghiette un diametro di 40 mm. Il sistema di filatura è a ballon controllato, e la testa filante prevista è per titoli medi. Siccome il filatoio è stato disegnato per il sistema semipettinato, gli anelli sono previsti cilindrici e sinterizzati, per l'uso di cursori in nylon. A richiesta per il diametro 75 mm è possibile fornire anelli conici in acciaio. La testata di comando è comandata elettronicamente e la stessa viene fornita con tutti i motori precablati su uno chassis unico contenente anche il quadro elettrico. 

 

Il motore di comando dei fusi è a corrente alternata comandato da inverter, mentre i motori di comando delle cilindraie, come pure il motore di comando del movimento della banchina porta anelli sono di tipo brushless. È possibile fornire un software per il dispositivo fiammatore o "multititolo" (filati fantasia). Il filatoio viene fornito nella versione manuale con spola di altezza da 350 mm a 400 mm. Nel caso di altezza di 400 mm, è prevista la fornitura di separatori ribaltabili. li comando dei fusi è tramite cinghia, quattro fusi per cinghia (due per lato) e l'albero di trasmissione ha un diametro di 40 mm. 

 

(1) La levata automatica è localizzata sotto i fusi e di tipo a pantografo. Il movimento in orizzontale della barra porta pinze è controllato da rilevatore assoluto, mentre il suo movimento ascensionale è comandato da motore asincrono con inverter. I tubetti vengono caricati su piattelli disposti in un anello chiuso, spostati da pistone e riallineati ogni sezione da speciale dispositivo a molla. I tubetti vengono spostati su barra fissa con pioli, per permettere lo scarico delle spole sui piattelli. Le pinze sono di tipo pneumatico ed i tubetti vengono scaricati sul fuso e premuti successivamente in posizione da una molla per evitare l'usura prematura della gomma delle pinze. Lo scarico delle spole è a gravità. Il posizionamento del dispositivo sotto la macchina è la ragione per la quale con la versione di levata automatica l'altezza massima della spola è di 310 mm. È prevista anche la possibilità di collegamento con roccatrice automatica. In questo caso non viene fornito il caricatore dei tubetti. A richiesta, per i filatoi con levata automatica, può essere fornito un dispositivo di pulizia automatica delle spire di sottoincanno ("Mouse"). Il "Mouse" viene attivato automaticamente a metà spolata, taglia e risucchia le filacce con aria compressa (sistema Venturi). Le filacce vengono raccolte in un apposito contenitore. La pressione richiesta per questo sistema è di 6 bar ed il suo utilizzo è di pochi minuti per ciclo. 

(2) E' prevista la fornitura di un dispositivo di pulizia delle spire di sottoincanno in aspirazione "Mouse" che viene attivato automaticamente durante ogni fusata.

 

  • FP03 - FPB03
    Filatoi  per la Filatura Pettinata Alimentati da Stoppino

 

Il dispositivo detto "testa filante" per la filatura a ballon controllato, non è una novità. Viene utilizzato sui filatoi da semipettinato da oltre 40 anni e le Officine Gaudino S.p.A. ne hanno sperimentato per primi l'applicazione sui titoli fini dagli inizi degli anni 1990 ed i suoi filatoi funzionano a livello industriale presso i più grandi nomi Italiani della filatura pettinata sia per tessitura che per maglieria. Il dispositivo "testa filante" riduce la tensione sul filato. Tale riduzione di tensione è importante, poichè permette un miglioramento della qualità del filato oltre ad un aumento della velocità dei fusi. Il modello "FP03" per la filatura pettinata è l'ultimo modello uscito e tutti i filatoi di questa linea sono predisposti per l'applicazione del dispositivo di condensazione EliTe®CompactSet - Suessen. 


Tutte le parti fisse sono preassemblate su uno chassis unico che contiene il quadro elettrico, il cassone di raccolta del penumafil, il caricatore dei tubetti (quando è richiesto) ed i comandi elettronici della macchina. I fusi sono comandati da motore asincrono con inverter, mentre le cilindraie dello stiro e la banchina porta anelli sono comandati da servomotori di tipo brushless.

 

Trattandosi di testata di comando elettronica, è possibile predisporre la macchina per fare filati fiammati (filati fantasia). Tutti i componenti sono facilmente raggiungibili per manutenzione ed i dispositivi elettrici opportunamente ventilati. Il braccio pendolare per gli scartamenti 75 e 82,5 mm è di tipo pneumatico a richiesta. Per lo scartamento 90 mm esiste solo il braccio di tipo meccanico. La struttura del filatoio è molto robusta e parte da una base in ghisa a doppio anello chiuso su cui sono fissati i vari componenti della trasmissione del filatoio: banchina porta fusi, albero comando fusi, telaio per i galoppini e le cinghie di trasmissione del comando fusi. Il comando dei fusi è a mezzo cinghie: otto fusi per cinghia per lo scartamento 90 mm. La camapata per lo scartamento 75 mm è composta da 40 fusi (20 fusi per fronte) mentre quella par lo scartamento  82,5 e 90 mm è composta da 32 fusi (16 per fronte).

 

Il modello "FP03" è disponibile anche nella versione bicomando, e prende la dicitura "FPB03"
Tale macchina ha i due fronti completamente indipendenti: tutti i comandi dello stiro e torsione, dei fusi, della levata automatica, sono sdoppiati, ed anche il pneumafil ha un canale di scarico per ogni fronte, con due cassoni di raccolta separata degli scarti. Le lamiere divisorie sono state studiate in modo da prevenire per quanto possibile inquinamento di materiale da un fronte all'altro.

Vi sono pareti divisorie tra le due rastrelliere, dietro i bracci di stiro e tra i due comandi dei fusi. Anche in questo caso tutte le parti fisse della macchina sono montate su uno chassis unico e tutti i motori sono precablati con il quadro elettrico. 
Anche la versione bicomando è comandata elettronicamente, a richiesta è disponibile il software per la produzione di filati fiammati (fantasia), ed è fornita predisposta per l'applicazione alla condensazione con l'applicazione  EliTe®CompactSet - Suessen.

 

Il comando dei fusi avviene tramite cinghie. Una cinghia ogni 10 fusi per lo scartamento 75 mm, una cinghia ogni 8 fusi per lo scartamento 82,5 mm ed una cinghia ogni 4 fusi per lo scartamento 90 mm. Le sezioni della macchina sono composte da 40 fusi (20 per lato) per lo scartamento 75 mm e da 32 fusi (16 per lato) per gli scartamenti 82,5 e 90 mm. 

 

(1) La levata automatica è localizzata sotto il filatoio e di tipo a pantografo. Il movimento in orizzontale della barra porta pinze è controllato da rilevatore assoluto, mentre il suo movimento ascensionale è comandato da motore asincrono con inverter. I tubetti vengono caricati su piattelli disposti in un anello chiuso, spostati da pistone e riallineati ogni sezione da speciale dispositivo a molla. I tubetti vengono spostati su barra fissa con pioli, per permettere lo scarico delle spole sui piattelli. Le pinze sono di tipo pneumatico ed i tubetti vengono scaricati sul fuso e premuti successivamente in posizione da una molla per evitare l'usura prematura della gomma delle pinze. Lo scarico delle spole è a gravità.

(2) E' prevista la fornitura di un dispositivo di pulizia delle spire di sottoincanno in aspirazione "Mouse" che viene attivato automaticamente durante ogni fusata.

(3) Il "doppio antiballon" è consigliato nella filatura di lana nella gamma di titoli medi e fini per la tessitura, poichè permette l'utilizzo di un cursore più leggero di quello che si sarebbe usato altrimenti, evitando i problemi causati dall'attrito del ballon tra fuso e fuso. Questo permette velocità superiori a parità di andamento.

(4) Lo stiro di due stoppini in parallelo (tipo Siro) prevede la fornitura di doppi porta bobine nella rastrelliera e speciali condensatori di alimentazione al campo di stiro, alla gabbietta e sul cilindro di stiro.

 

(5) Per la fornitura di dispositivi come "Sensori" e "Strappa Stoppino" e l'applicazione di elastomeri, le Officine Gaudino S.p.A. collaborano con le ditte più avanzate nei rispettivi campi ed hanno accordi di fornitura.

 

  • FP19/1C - FP19/2C
    Filatoi  per la Filatura di Fibre di Carbonio Alimentati da Vasi

 

II modello "FP19" per la filatura di fibre di Carbone raccoglie tutti i punti tecnologicamente più innovativi del nuovo secolo.

Tale modello è fornibile in due versioni: "FP19/1C" con singolo campo di stiro, "FP19/2C" con doppio campo di stiro, a semplice fronte e con alimentazione da vasi; la testata di comando

 

è comandata elettronicamente (motore principale comandato da inverter e motori di comando delle cilindraie e del banco porta anelli di tipo brushless).

Vengono forniti tutti i cavi necessari a raggiungere il quadro elettrico che deve essere disposto in un locale a parte per evitare problemi con le fibre di carbonio.

La posizione della cilindraia di alimentazione può essere movimentata anche durante il funzionamento della macchina, per aggiustare la lunghezza del primo campo di stiro a seconda del taglio delle fibre in lavorazione (dispositivo Quick-Setting).

 

  • FU14
    Filatoi  per la Filatura di Fibre di Lino in Umido

 

Il modello “FU14” per la filatura di lino è un modello di filatoio per la filatura in umido, per i titoli fini. Tale modello è fornito con uno speciale campo di stiro, a doppio fronte con comando unico, con alimentazione da bobine su rastrelliera localizzata sopra il filatoio; la testata di comando

 

è comandata elettronicamente (motore principale comandato da inverter e motori di comando delle cilindraie di alimentazione, di uscita e del banco porta anelli di tipo brushless) e la stessa viene fornita con tutti i motori principali precablati su uno chassis unico contenente anche il quadro elettrico. Lo stiro è fornito di un sistema con cinghietto di stiro inferiore ed un controllo in gomma morbida superiore, oltre ad un rullo.  I vari componenti del filatoio sono in acciaio inox od altri materiali resistenti all’umidità o trattati in modo da consentire la massima protezione possibile all’insogenza della ruggine. Il tipo di filatura è a ballon con anelli in acciaio inox. La banchina porta anelli viene fornita in inox in sezioni da 16 fusi. Il comando dei fusi è di tipo tangenziale ed il freno dei fusi è del tipo a bloccaggio a mano.
A causa dell’umidità non è previsto il sistema di pneumafil per i fili rotti, per cui viene fornito un sistema di “ferma stoppino” che blocca lo stoppino in alimentazione in caso di rottura del filo.

 

(1) La levata automatica è localizzata sotto il filatoio e di tipo a pantografo. Il movimento in orizzontale della barra porta pinze è ad apertura pneumatica, mentre il suo movimento ascensionale è comandato da motore asincrono con inverter. I tubetti vengono caricati su piattelli disposti in un anello chiuso, spostati da pistone e riallineati ogni sezione da speciale dispositivo a molla. I tubetti vengono spostati su barra fissa con pioli, per permettere lo scarico delle spole sui piattelli. Le pinze sono di tipo pneumatico ed i tubetti vengono scaricati sul fuso e premuti successivamente in posizione da una molla per evitare l'usura prematura delle pinze. Lo scarico delle spole è a gravità.

(2) Il sistema di oliatura e pulizia degli anelli prevede un automatismo, Carrello Acqua/Olio collegato alla banchina porta anelli, che si muove lungo il filatoio per spruzzare olio miscelato ad intervalli di tempo programmabile.